Benvenuti nel blog di
Martina

Consigli pratici per vendere e comprare casa.

Home » Termini per ricomprare la prima casa

Termini per ricomprare la prima casa

Negli ultimi due anni sono stati temporaneamente sospesi i termini per la vendita e il riacquisto degli immobili previsti dal Bonus prima casa under 36. E adesso cosa bisogna fare? In questo articolo facciamo il punto della situazione!

“Martina, non ci sto capendo più niente! All’inizio del 2020 ho comprato casa con le agevolazioni fiscali. Ora ho bisogno di rivenderla per comprarne una più grande, ma è passato più di un anno… Faccio ancora in tempo a mantenere il bonus per avere le imposte scontate, o è troppo tardi?

Tranquillo… la pandemia ci ha scombussolati un po’ tutti, perciò ti capisco! La compravendita di una casa è un’avventura che già normalmente richiede una bella dose di energia, figuriamoci affrontarla in un periodo come quello che abbiamo appena passato.
Il punto è che da qualche parte bisogna pur ripartire, quindi comincio subito col darti una bella notizia: sì, fai ancora in tempo!
Per dare un po’ di respiro all’economia del paese durante il difficile periodo della pandemia, il Governo ha infatti deciso di sospendere le condizioni per poter ricomprare casa con i benefici del Bonus under 36. Quindi è come se tutto questo tempo non fosse mai trascorso.

Mettiti comodo che ti spiego tutto nel dettaglio: io intanto mi preparo il caffè.
1- I termini per il riacquisto
Ti faccio subito un ripassino veloce delle condizioni per la vendita e il riacquisto della prima casa senza perdere le agevolazioni fiscali. Tu hai:
12 mesi per vendere la casa precedente che hai acquistato con il bonus e comprarne un’altra
18 mesi per andarci a vivere, spostando la residenza nel comune dove si trova l’immobile acquistato
Un credito di imposta spendibile per pagare le tasse del nuovo immobile (imposta di registro o IVA)

Nel momento però in cui siamo entrati in lockdown il 23 Febbraio 2020, il Governo ha infatti pubblicato il cosiddetto Decreto Cura Italia, che prevedeva, tra le altre cose, la sospensione di questi termini fino al 31 Dicembre 2020.


2- Le successive proroghe
Nel frattempo, ridendo e scherzando sono passati due anni. La sospensione dei termini per il riacquisto tuttavia è stata prorogata anche dai decreti successivi, fino al 31 Marzo 2022. Questo significa sostanzialmente due cose:
– Che gli ultimi due anni non vanno contati all’interno delle tempistiche per il riacquisto del nuovo immobile
– Che si riprende a conteggiare dal 1 Aprile 2022

In altre parole, se hai acquistato casa durante il lockdown e vuoi rivenderla, i 12 mesi regolamentari partono dal 1 Aprile. Se invece hai acquistato prima del 23 Febbraio 2020, ai 12 mesi dovrai sottrarre solo il tempo trascorso da quando hai acquistato alla data del 23, riprendendo poi a conteggiare dal 1 Aprile.


3- Il credito di imposta
Ma per quanto riguarda le tasse? Posso ancora avere il credito di imposta per avere uno sconto? Oppure stavolta mi tocca pagare?”.
Il credito d’imposta è appunto un’agevolazione fiscale che ti consente di recuperare le imposte già pagate sul primo immobile. In questo modo non avrai ulteriori spese quando ne riacquisterai un altro. Bene, anche in questo caso ti do una bella notizia: puoi ugualmente avere il credito anche se è trascorso tutto questo tempo!
Infatti, il termine per il riconoscimento sarebbe in teoria sempre di 12 mesi; sospendendo però temporaneamente le tempistiche per il riacquisto della prima casa, è stato automaticamente sospeso anche il termine per il credito di imposta. Lo potrai perciò recuperare con tutta calma a partire dal 1 Aprile.

Passata la paura? Un agente immobiliare spesso deve rassicurare i propri clienti, perciò spero di esserci riuscita. E se hai altri dubbi o timori non esitare a contattarmi qui, sarò felice di risponderti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.