Benvenuti nel blog di
Martina

Consigli pratici per vendere e comprare casa.

Home » Quanto costa comprare casa?

Quanto costa comprare casa?

Ci siamo, hai deciso di fare il grande passo e acquistare casa. Questa è sicuramente una scelta importante, che può dare tanta soddisfazione, ma anche qualche grattacapo. Oltre al prezzo dell’immobile dovresti calcolare anche altre spese, a cui forse non avevi pensato. Niente paura, ora ti spiegherò tutto nel dettaglio!

Quando si decide di comprare casa spesso si tende per inesperienza o per l’entusiasmo a considerare solo il prezzo di vendita effettivo dell’abitazione. Il problema è che poi ci si ritrova ad avere a che fare con tutta una serie di costi aggiuntivi di cui si ignorava beatamente l’esistenza fino a quel momento, e a chiedersi perché si abbia preso l’insana decisione di imbarcarsi in una simile impresa.

Per fortuna con un po’ di organizzazione puoi riuscire a preventivare tutte le spese che dovrai affrontare (senza rischiare di rimanere senza soldi!). Vediamo tutti i costi nel dettaglio:

  • Prezzo d’acquisto
  • Imposte per la registrazione del preliminare di compravendita
  • Imposta di registro, ipotecaria e catastale
  • Spese per il mutuo
  • Spese notarili
  • Provvigione dell’agenzia immobiliare
  • Eventuali spese di ristrutturazione (considera sempre un 15% in più di quanto preventivato dalla ditta per gli imprevisti)
  • Varie ed eventuali

1- Prezzo di acquisto

La prima cosa da fare è stabilire quanto vuoi/puoi spendere per la casa dei tuoi sogni e trovare quella più adatta alla tua disponibilità economica. Tieni presente che il prezzo può essere trattabile oppure no, quindi non è detto che tu riesca ad aggiudicarti l’immobile a un prezzo inferiore a quello dell’annuncio di vendita. 

2- Registrazione del preliminare

Il contratto preliminare di compravendita è il primo passo verso l’acquisto di una casa ed è, per semplificare, l’atto con cui venditore e acquirente si impegnano reciprocamente a vendere e comprare l’immobile. Indicativamente, la registrazione del preliminare all’Agenzia delle Entrate costa circa € 300.

3- Imposte

Ma passiamo alla nota più dolente, ossia le tasse da pagare. Queste sostanzialmente sono 3:

  • Imposta di registro, pari al 2% del valore catastale, se compri con le agevolazioni prima casa da un privato, oppure pari al 9% del valore catastale, se compri senza le agevolazioni prima casa, sempre da un privato. Diverso il discorso se compri casa da una società: in questo caso dovrai aggiungere al prezzo di acquisto l’IVA al 4% se compri con le agevolazioni prima casa, oppure l’IVA al 10% se compri senza le agevolazioni prima casa.
  • Imposta ipotecaria, di € 50 (€ 200 se il venditore è un’impresa)
  • Imposta catastale, sempre pari ad € 50 (€ 200 se vende un’impresa)

Ad ogni modo tieni conto che se stai acquistando la tua prima casa puoi godere di alcune agevolazioni fiscali (il tuo agente immobiliare o il tuo notaio di fiducia sapranno spiegarti tutto nel dettaglio).

4- Spese per il mutuo

Nel caso l’acquisto della casa richieda l’accensione di un mutuo, tieni conto che la banca addebiterà alcuni costi aggiuntivi che riguardano:

  • Le spese di istruttoria per capire se hai i requisiti per aprire il mutuo. Queste possono corrispondere a un importo fisso di € 300-500, oppure ad una percentuale tra lo 0,5 e l’1% del mutuo. Altre volte ancora la banca non le fa pagare, ma dipende dall’istituto che sceglierai
  • L’imposta sul mutuo, pari allo 0,25% dell’importo totale 
  • La perizia sull’immobile, che serve alla banca per decidere quale finanziamento concedere. Costa circa € 350/450

5- Notaio

Tutto il processo di compravendita va fatto alla presenza di un notaio, che verificherà che sia tutto in regola. Il suo onorario di solito dipende dal prezzo dell’immobile, ma può variare in base al tipo di contratto; indicativamente si aggira sui € 1800/2000.

6- Agenzia immobiliare

Un’agenzia immobiliare è fondamentale, perché  ti può aiutare in tutto il processo di acquisto della casa, aiutandoti a coordinare i pagamenti senza sforare dal budget che hai preventivato. L’intermediazione di un’agenzia ha un costo pari al 3% del prezzo di acquisto dell’immobile.

7- Ristrutturazione

Attenzione: se la casa che hai deciso di acquistare non è nuova, potrebbero esserci dei lavori da fare, dalla semplice imbiancatura dei muri, a degli impianti da rimettere a nuovo, fino ad una ristrutturazione totale. Metti in conto queste spese, perché spesso sono proprio quelle che fanno uscire dal budget preventivato e tieni conto di un 15% in più, per gli imprevisti.

8- Varie 

Concludiamo con le spese extra, ossia quelle relative al trasloco, a eventuali polizze assicurative sulla casa e all’arredamento. Valuta quanto vuoi spendere e poi decidi se chiamare un’impresa di traslochi o se farti aiutare da un amico, dove acquistare i mobili, ecc…

Insomma, comprare casa non significa solo… comprare casa! Spero con questa panoramica di averti chiarito le idee sulle spese da affrontare quando si vuole acquistare un’immobile.

E se acquisterai la casa con noi, pagheremo la prima rata del tuo mutuo! Clicca qui per saperne di più immobiliaremaggiolina.it/compra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.