Benvenuti nel blog di
Martina

Consigli pratici per vendere e comprare casa.

Home » Come si richiede un mutuo?

Come si richiede un mutuo?

Stai comprando la tua prima casa e la richiesta del mutuo ti sembra un labirinto senza uscita; ti capisco, ci sono passata anche io. Gli aspetti a cui prestare attenzione sono tanti, con il rischio di trovarti in difficoltà per l’inesperienza. In questo articolo vorrei darti qualche dritta per affrontare questa avventura senza stress, magari facendoti aiutare da un bravo referente.

Hai trovato la casa dei tuoi sogni ed è arrivato il momento tanto atteso di richiedere il mutuo. Niente paura! So che in questo momento la banca ti sembra un luogo minaccioso dove tutti stanno giudicando se sei all’altezza della situazione ma, credimi, non è assolutamente così. Tutti quei paroloni spaventosi come “taeg”, “spread” e “tan”, tra poco diventeranno tuoi amici, credimi.

L’importante è valutare bene ogni fattore e avere una guida che sappia consigliarti passo  passo nella richiesta del mutuo, in modo da ottenerlo facilmente, nei giusti tempi e al tasso più conveniente. 

Ecco quali sono i 4 aspetti da tenere in considerazione per richiedere un mutuo:

  • Scelta della banca
  • Importanza di avere un referente
  • Diffidare dai mutui on-line
  • Valutazione della propria situazione economica

1- Scelta della banca

Per prima cosa, devi decidere dove chiedere il mutuo. La scelta più ovvia nella maggior parte dei casi ricade sul proprio istituto di credito. Della serie: “Mi conoscono, me lo concederanno senza problemi”- “La banca è proprio sotto casa quindi è comoda”.

Ma sei sicuro che l’offerta della tua banca sia la migliore? Ti sembra ragionevole scegliere la banca che ti farà impegnare per i prossimi 20/30 anni solo in base alla sua vicinanza a casa tua? Penso proprio di no. Ti consiglio invece di tenerti aperte più opzioni, valutando varie offerte. Potresti scoprire infatti che una banca a cui non avevi pensato ti dà la possibilità di ottenere il mutuo alle condizioni più favorevoli per te, magari consentendoti di risparmiare qualcosa. Un po’ come quando scegli l’auto: ti fermi alla prima che vedi o fai in giro tra i vari concessionari? Pensaci!

2- Importanza di avere un referente

Se però non hai molta dimestichezza, il consiglio è sicuramente di avere una persona di riferimento. Che si tratti della banca stessa, o di un broker mutui (scelta da me stra-consigliata), il suggerimento è di non fare tutto da solo! Per favore, stai lontano dal fai-da-te perchè non si tratta di appendere un chiodo sul muro del salotto, ma di prendere una decisione importante per te e per le tue tasche.

Avere un referente ti farà sentire meno “solo in mezzo al deserto”, e ti servirà come guida in ogni passaggio della pratica. Dalla raccolta dei documenti necessari, alla scelta del tasso, fino alla delibera vera e propria: tutto sembrerà scorrere in maniera più fluida e ci sarà minore rischio che la pratica venga rifiutata. Per farti stare ancora più tranquillo, ti dico che possiamo affiancarti il nostro broker di fiducia, che sarà felice di farti una consulenza gratuita e senza impegno per valutare la tua situazione.

3- Diffidare dai mutui on-line

Apri bene le orecchie: una cosa che NON devi assolutamente fare, è affidarti ai siti che simulano la richiesta di mutuo on-line. Questi sono uno specchietto per allodole, perché ti danno l’illusione di poter risparmiare proprio per la mancanza di un intermediario. Il rovescio della medaglia è però che, senza un referente, non hai la minima assistenza. E, se la pratica del mutuo dovesse incepparsi per qualsiasi motivo, tu non sapresti a chi rivolgerti. Tieni presente che hanno migliaia di richieste ogni giorno, e rischieresti di aspettare per un tempo infinito senza concludere nulla.

Inoltre questi siti sono fuorvianti perché calcolano il mutuo in modo approssimativo e senza dati oggettivi. Ad esempio non sanno se tu hai un finanziamento aperto (es. macchina, arredo etc.), e ti fanno credere di poter ottenere un mutuo più alto di quanto non sia in realtà. Dammi retta, lascia perdere e scegli un referente in carne ed ossa!

4- Valutazione della propria situazione economica

Infine, prima ancora che lo faccia la banca, poniti questa domanda: 

Sarò in grado di sostenere la spesa del mutuo?

Calcolatrice alla mano, valuta la tua situazione economica attuale e anche quella futura. Se prevedi di poterti pagare le rate per diciamo i prossimi 20-30 anni e che il tuo reddito non ne risentirà, allora sei già a buon punto.

Naturalmente devi calcolare quanto spendi in media ogni mese e se fare puoi fare dei tagli per risparmiare. Credimi, qualche spesa inutile si trova sempre! Non da ultimo,cerca di estinguere qualsiasi debito tu abbia in corso. In questo modo, la banca non avrà motivi di dubitare del tuo merito creditizio e otterrai il mutuo senza problemi. 

Visto che alla fine non è una cosa così spaventosa come sembra? 

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, chiamaci o scrivici al numero Whatsapp 340 5383974, ti invieremo gratuitamente la nostra guida per la richiesta del mutuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.